Canile abusivo alle Sacca «Ma noi siamo qui da 13 anni»

PRATO. La polizia provinciale ha reso noto ieri di aver scoperto una “pensione per cani” completamente abusiva perché mancante dei requisiti previsti dal regolamento edilizio comunale e anche dell’autorizzazione dell’Asl. Si tratta della struttura in via delle Sacca gestita dal proprietario del negozio “La Cuccia” di viale Galilei. In realtà il canile delle Sacca è lì da 13 anni, tutti … Continua a leggere

Ristrutturato e chiuso: rischia di cadere a pezzi il canile modello di Padulo

TEMPIO. Nel 2001, quando la diroccata struttura che serviva da base agli operai della bonifica nella pianura di Padulo venne ristrutturata, l’amministrazione brindò alla nascita del nuovo e modernissimo canile municipale. Con un investimento di 1,5 miliardi di vecchie lire si era costruita una cuccia confortevole ai cani che scorrazzavano, randagi, per l’Alta Gallura.  Nel 2010, dieci anni dopo quei … Continua a leggere

Auto distrutta dal piromane :ass. «Code felici»Donateci un’auto vecchia»

SULMONA. Mentre in città continua la caccia al piromane (che la settimana scorsa ha dato alle fiamme otto auto in un quartiere popolare), i proprietari delle auto bruciate si trovano a fronteggiare, oltre alla paura, anche i danni economici.  Un problema insormontabile per un dipendente comunale, volontario del canile e con problemi di salute, che non ha più la macchina … Continua a leggere

Il ricovero di Bagnaia a rischio chiusura: 300 cani senza casa

Scade l’affitto. Trecento cani senza casa, seppure momentanea. E’ quanto potrebbe succedere agli ospiti del canile comunale, gestito da un’associazione e che si trova sui terreni di proprietà dell’Enpa. Ma la locazione è terminata da tempo e l’ente ha manifestato al Comune l’intenzione di non rinnovarla. In assenza di alternative, che fine faranno tutti gli animali custoditi nella struttura? Se … Continua a leggere

Montegranaro, molotov contro la responsabile del canile

Montegranaro (Fermo), 30 agosto 2010 – Serena, sorridente e determinata: così, ieri pomeriggio, Daniela Corsi si aggirava tra la gente radunatasi al ‘Villaggio del cane’ per manifestare contro l’ordinanza di sgombero emessa dal sindaco Gastone Gismondi. L’inquietante episodio delle molotov, lanciata contro la sua abitazione di Civitanova un paio di notti fa, non la fermerà. Anestesista, presidente dell’Anta civitanovese, responsabile … Continua a leggere