Mercogliano:Testa e zampe in una busta: randagio muore soffocato

Testa e zampe rinchiuse in una grossa busta di plastica. Orrenda fine per un cane randagio di grossa taglia. L’animale è stato ritrovato agonizzante lungo la strada che da Torrette di Mercogliano conduce a rione Valle ad Avellino. Il cane è stato rinchiuso nella busta in modo tale che non potesse liberarsi. E’ stata una morte atroce. fonte:http://www.irpiniaoggi.it

Rifugio La Fenice privo di acqua, Verdi denunciano: cani in pericolo

Il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli fa sapere la situazione disastrosa che da 7 giorni va avanti nel rifugio per animali la Fenice a Ponticelli. “Il rifugio è privo di acqua. Gli oltre 200 cani ospiti sono allo stremo come i volontari che gratuitamente sostengono la struttura. La condotta su cui è allacciato il rifugio è dei Vigili … Continua a leggere

Inaugurato il primo cimitero per piccoli animali da compagnia

VITERBO – (m) Prendete un terreno da un ettaro, completamente recintato e sistemato, di proprietà del Comune di Viterbo; affidatelo in concessione a chi ha la sensibilità giusta nei confronti degli animali e comprende la difficoltà che molti hanno a separarsi per sempre dal proprio compagno di vita, sia esso gatto, cane o pappagallo e che non accettano l’idea di … Continua a leggere

Oristano, cani e minacce: rivolta contro il vigile urbano sceriffo

Un quartiere in rivolta e un vigile urbano, forse troppo zelante, che strappa due cagnetti alla padrona e li rinchiude in un canile. E’ l’incredibile storia accaduta venerdì a Oristano, in via Giovanni XXIII, in pieno centro, e che ora rischia di finire in Tribunale. Un sottufficiale della polizia municipale della città, si è presentato ieri mattina insieme a un … Continua a leggere

Canile abusivo alle Sacca «Ma noi siamo qui da 13 anni»

PRATO. La polizia provinciale ha reso noto ieri di aver scoperto una “pensione per cani” completamente abusiva perché mancante dei requisiti previsti dal regolamento edilizio comunale e anche dell’autorizzazione dell’Asl. Si tratta della struttura in via delle Sacca gestita dal proprietario del negozio “La Cuccia” di viale Galilei. In realtà il canile delle Sacca è lì da 13 anni, tutti … Continua a leggere

Genova – Finalmente sequestrato al mimo il cane maltrattato

Genova – Finalmente una buona notizia per tutti coloro che amano gli animali, ma, soprattutto, per tutti coloro che, come la sottoscritta, avevano più volte segnalato a vigili e carabinieri quel cane torturato, perchè erano torture quelle che subiva, solitamente in via San Vincenzo, in pieno centro cittadino, sotto gli occhi di troppi passanti colpevoli di indifferenza, sempre immobile ai … Continua a leggere

Roma: avvelenato cane di una ragazza non vedente

Roma, 19 ott. – (Adnkronos) – Sabrina, una ragazza non vedente, stava passeggiando con il suo cane guida nel parco romano di Via Citta’ d’Europa, Eur Torrino, quando l’animale ha ingerito una calza a rete probabilmente impregnata di sostanze appetibili per i cani ed e’ morto avvelenato. Il cane e’ stato ricoverato in una clinica veterinaria dove la calza e’ … Continua a leggere

SANITA’: CAMPANIA; DEBITO FA SCATTARE TICKET SU CANI E GATTI

(ANSA) – NAPOLI, 19 OTT – In Campania, si sa, il debito sanitario e’ decisamente alto. E cosi’ scatta il ticket, anche per cani e gatti. Secondo quanto riporta il quotidiano Il Mattino, sono state infatti fissate tariffe per le prestazioni veterinarie che, in molti casi, prima erano gratuite. Qualche esempio? Per il rilascio del passaporto degli amici a quattro … Continua a leggere

Perreras, 115 animali salvati. E in cerca di padrone

Si è concluso positivamente il quarto viaggio in Spagna del gruppo di volontari parmigiani, Alessia e Alan, che hanno dato vita al «progetto perreras». Un movimento, più che un’attività, dal momento in cui conta ormai migliaia di sostenitori. L’obiettivo è da sempre il sostegno veterinario e l’adozione dei cani provenienti dalle famigerate perreras, canili lager nei quali gli animali sono … Continua a leggere

Imola, trovato dal suo cane l’82enne morto ieri

IMOLA (BOLOGNA) – E’ stato ritrovato sulle colline vicino Imola, alle prime luci dell’alba, il corpo senza vita di un coltivatore di 82 anni. La scomparsa di Giorgio Barnabà, questo il nome dell’uomo, era stata denunciata ieri sera dai familiari. Secondo i primi referti del medico del 118, il decesso potrebbe essere avvenuto per arresto cardiaco. IL RITROVAMENTO. A favorire il ritrovamento … Continua a leggere