Rifugio La Fenice privo di acqua, Verdi denunciano: cani in pericolo

Il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli fa sapere la situazione disastrosa che da 7 giorni va avanti nel rifugio per animali la Fenice a Ponticelli. “Il rifugio è privo di acqua. Gli oltre 200 cani ospiti sono allo stremo come i volontari che gratuitamente sostengono la struttura. La condotta su cui è allacciato il rifugio è dei Vigili del Fuoco che hanno stipulato anni fa un regolare accordo per la fornitura idrica. Non permetteremo che questi animali muoiano”.

“In Campania – continua Carina Di Nola, responsabile dell’ associazione animalista Spes che da giorni sta protestando fuori la Regione Campania – ci sono oltre 90.000 randagi e sono in aumento sopratutto perché sono state bloccate le sterilizzazioni. È una situazione che diventa ogni giorno più preoccupante e grave“.

“Se la Regione e le Asl non interverranno concretamente sul randagismo che sta anche aumentando la violenza contro gli animali – ha concluso Di Nola – siamo pronti a fare le barricate come a Terzigno pur di far ascoltare le nostre ragioni e quelle dei nostri amici a 4 zampe”.canili.jpg

fonte:napolitoday.it

Rifugio La Fenice privo di acqua, Verdi denunciano: cani in pericoloultima modifica: 2010-10-26T20:38:55+00:00da ramboo84
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Rifugio La Fenice privo di acqua, Verdi denunciano: cani in pericolo

  1. al sud i randagi e al nord allevamenti destinati alla vivisezioni ma non mi fate ridere e noi saremmo civili non è italia sud nord grecia giappone india ecc… il mondo umano è incivile tutto….. pensate che in india la mucca è un’animale sacro ….. si e poi zitti zitti per la loro pelle le rendono morte che camminano …. madonna che rabbia solo a pensarci mi viene un male al cuore queste sarebbero cause giuste per una guerra non il petrolio o la religione bisognerebbe farle per chi merita più di noi il ianeta terra

Lascia un commento