Avetrana: sgozzato il gatto di Sabrina Misseri

Non si ferma l’ondata di violenza che ha travolto la cittadina di Avetrana, ribattezzata dai media “città degli orrori“. A farne le spese questa volta è il gatto di Sabrina Misseri, attualmente arrestata per concorso in omicidio e occultamento di cadavere della cugina Sarah Scazzi. La bestia è stata sgozzata e lasciata agonizzante davanti al garage di casa Misseri, luogo dove si è svolta la tragica vicenda di cui tutti parlano.

Il gatto, un metticcio rosso di nome Skinny, è stato rinvenuto da un’amica di Sabrina che ha puntato l’indice contro le decine di persone che circondano il luogo del delitto: il cosìdetto “Turismo dell’orrore“.

Sarà stato qualcuno di quelli che insultano, lanciano sassi, vogliono altro dolore. Sabrina adora Skinny e chissà come soffrirà quando saprà cosa è successo, queste le parole della ragazza, amica di Sabrina Misseri, che ha trasportato il gatto dal veterinario di famiglia.

Prendersela con un animale innocente per l’operato dei padroni è ciò che rende l’essere umano inferiore alle stesse bestie! Ad Avetrana succede anche questo.Sabrina-Misseri3.jpg

Fonte: iolibero.org / Foto: Media NF

Avetrana: sgozzato il gatto di Sabrina Misseriultima modifica: 2010-10-20T00:46:31+00:00da ramboo84
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Avetrana: sgozzato il gatto di Sabrina Misseri

  1. niente di piu stupido poteva essere commesso oltre a quel che è gia passato in quel paese, come se il gatto avesse colpe degli stupidi padroni che si ritrova. le persone che hanno commesso questa barbaria non si sono dimostrate migliori degli assassini di sara, anzi sono solo altri portatori di morte verso creature innocenti. vergognatevi meritereste voi di essere sgozzati.

Lascia un commento