Cane ucciso a fucilate nel greto del Mallero: c’è un’indagine

Provincia di Sondrio – C’è un’indagine sul giallo del cane trovato ucciso martedì pomeriggio nel greto del Mallero. Perché il giallo c’è, ma soltanto fino a un certo punto. Sul fatto che l’animale sia stato ucciso da una fucilata, per esempio, non ci sono molti dubbi. E anche il proprietario è stato individuato.
Resta soltanto da stabilire chi abbia premuto il grilletto e poi abbia gettato il cane nel Mallero. Tutto nasce dalla segnalazione di una persona che aveva notato la carcassa nelle acque del torrente, a poca distanza dalla confluenza con l’Adda. Erano passate da poco le 18 quando i mezzi dei vigili del fuoco raggiungevano la zona e si incaricavano del recupero. Prima sorpresa: il cane non era morto né di vecchiaia né annegato. Presentava invece una vasta ferita alla testa che faceva pensare a un colp o di arma da fuoco, ipotesi poi confermata dagli accertamenti svolti dal veterinario incaricato dalla polizia municipale.
Gli stessi agenti del comandante Mauro Bradanini hanno anche pensato di verificare se il cane fosse dotato del microchip sottocutaneo di riconoscimento. L’accertamento ha permesso di identificare la persona che risultava proprietaria dell’animale. Da ieri mattina sono così in corso ulteriori accertamenti per verificare che la vicenda non abbia implicazioni di natura penale.
Uno dei sospetti è che sia stato lo stesso proprietario a sparare per eliminare il cane diventato scomodo per qualche ragione. Ma non si può escludere che sia stato qualcun altro a ucciderlo e a farlo sparire, magari per mettere in atto una forma di minaccia nei confronti del padrone. In entrambi i casi si tratterebbe comunque di illeciti che porterebbero alla denuncia del responsabile.
Al momento però non ci sono ancora tutte le confe rme necessarie per la conclusione della vicenda e, almeno ufficialmente, le indagini sono ancora in corso.
Resta lo sconcerto e la preoccupazione degli inquirenti di fronte a una forma di violenza gratuita che riesce difficile giustificare. Teoricamente resterebbe aperta anche la pista dell’incidente, per cui il cane sarebbe stato ucciso per errore, magari da un cacciatore. Resta però molto sospetto il modo in cui avrebbe deciso di liberarsi della carcassa.

fonte:LA PROVINCIA DI SONDRIOmallero.JPG

Cane ucciso a fucilate nel greto del Mallero: c’è un’indagineultima modifica: 2010-10-17T00:14:41+00:00da ramboo84
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento