Cina:carne di gatto,qualcosa sta cambiando?

Non è una leggenda metropolitana: molti cinesi amano mangiare la carne di gatto. A Canton, capitale della provincia del Guangdong, ne vengono cucinati 10.000 al giorno. Ma la sensibilità verso gli animali, soprattutto tra i giovani, sta cambiando. Per molti mangiare gatti non è più accettabile. Lo dimostra un documentario del regista cinese Guo Ke, che denuncia il consumo di carne di gatto nei ristoranti e la violenza con cui vengono cacciati e uccisi. “La gente deve sapere la verità”, dice Guo Ke. E la verità è che ancora molti cinesi ordinano carne di gatto al ristorante, servita in varie ricette. “Siamo cresciuti con questa educazione – dicono -. Per noi il gatto non è un animale da compagnia. Lo è per le nuove generazioni”. Il documentario mostra come i gatti vengano presi dalle strade, con il rischio che siano malati o che abbiano un padrone. E racconta particolari crudeli: “Più il gatto viene pestato e più è gustoso – dice un cuoco – sei sicuro che il sangue entri nella carne”. In Cina non c’è una legislazione per la protezione degli animali. Mesi fa, un gruppo di avvocati e di animalisti ha proposto di introdurre una sanzione per chi mangia o vende carne di cani e gatti. Da una multa di 5.000 yuan (500 euro) fino a 15 giorni di detenzione. Ma la proposta è stata contrastata con durezza. Il documentario vuole riprendere la battaglia.

fonte:city081010d.jpg

Cina:carne di gatto,qualcosa sta cambiando?ultima modifica: 2010-10-13T03:18:45+00:00da ramboo84
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Cina:carne di gatto,qualcosa sta cambiando?

Lascia un commento